Descrizione dell’escursione

Luoghi di partenza un po’ spettrali, che conducono a cime brulle e panoramiche. La zona è quella delle Quattro province e questa una bella escursione a cavallo tra le valli Borbera e Curone, dove passano alcune delle innumerevoli Vie del Sale che permettevano scambi commerciali tra le merci che provenivano dal Nord: soprattutto lane, riso, vino, castagne, ed il prezioso oro bianco, utile per la concia del cuoio e la conservazione dei cibi.

La conformazione di queste montagne, con ampie dorsali spesso erbose permetteva nei tempi antichi di percorrere questi tragitti in quota evitando i pericolosi fondovalle, sempre esposti al pericolo di piene dei torrenti e più soggette alle predazioni.

Partendo da Piuzzo, poche case ed ancora meno gente, risaliremo intercettando alcune delle fontane del lungo anello denominato delle 12 fontane recuperato dalle genti di Cabella Ligure. Cercheremo però di rimanere in quota percorrendo le coste che guadagnano il crinale principale, quello che culmina con i Monti Ebro e Chiappo.

Giunti sull’aperta vetta del Monte Ebro, 1700 m tondi, speriamo di ricevere in regalo la sua visuale a 360°, che nelle giornate terse regala emozioni ovunque si guardi: mare, valli confinanti o montagne alpine.

Poi vedremo il da farsi, ed in funzione del terreno, ci sposteremo verso il più basso Monte Roncasso e proveremo a chiudere un anello, prima per ampi spazi aperti e poi ancora per boschi, stradelli e sentieri.

Informazioni tecniche

Numero dei partecipanti : min 3/14 max.
Percorso: ad anello.   Altitudine max raggiunta: 1700 m
Dislivello: +/- 850 m circa.   Lunghezza: 12,3 km circa.

Livello di difficoltà: MEDIO (vedi qui cosa significa).

Viaggio in auto, in condivisione.    Pranzo al sacco.

Costo dell’iniziativa: 25,00 €/persona (10,00 € di caparra mediante l’applicazione Satispay o tramite bonifico bancario, il rimanente da pagare preferibilmente in contanti alla guida, il giorno dell’escursione). 

Costi di viaggio: i costi saranno suddivisi tra i partecipanti esclusa ed andranno saldati SOLAMENTE IN CONTANTI. In caso di buon riempimento delle auto (almeno 8 partecipanti su due auto, oppure 13 su 3 auto), gli autisti saranno esentati dai costi di viaggio. In caso contrario parteciperanno delle spese in misura proporzionale al mantenimento della quota auto contenuta per tutto il gruppo.

Partenza da Milano, di fronte al GREEN BAR su viale Famagosta (raggiungibile con METRO linea verde, fermata Famagosta, vedi qui dove si trova) alle ore 7.15, con arrivo in località Piuzzo (AL) alle 9.10. Possibili altri punti di ritrovo lungo la strada. Rientro a Milano previsto per le 18.30.

Per iscriversi è necessario contattare via email la guida scrivendo a donald.suzzi@gmail.com.

Per attivare la copertura assicurativa INFORTUNI per i partecipanti è necessario nella mail di iscrizione riportare i propri dati anagrafici (nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale). Info, anche telefonicamente al numero 328 8398195.

Accompagnamento professionale tenuto da Donald Suzzi, Guida Ambientale Escursionistica, socio LAGAP (n.tess.116), regolarmente assicurata come da normativa vigente. P.iva 04068270406.

Equipaggiamento Invernale Obbligatorio:
Scarponi da trekking alti e impermeabili, ramponcini da escursionismo
, abbigliamento a strati da trekking, giacca impermeabile (guscio tipo goretex), piumino leggero, un pile, fascia/berretto e guanti, occhiali da sole e crema solare, torcia frontale e kit di pronto soccorso personale. Thermos con bevande calde 1 L. Consigliato un cambio completo da lasciare in auto (comprese le scarpe). Fortemente consigliati i bastoncini da trekking.

La quota comprende: Servizio di Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata dell’iniziativa e copertura assicurativa infortuni per gli accompagnati.
La quota NON COMPRENDE: tutto quello non definito nella “quota comprende”: il viaggio da e per punto di ritrovo, il pranzo al sacco, la merenda, ecc.

In caso di rinuncia all’uscita da parte del cliente fino a 2 giorni dalla partenza dell’escursione (es. giovedì per uscita al sabato, venerdì per uscita di domenica), la caparra versata sarà trattenuta ma considerata valida per 2 mesi dalla data di quella originaria, per la partecipazione ad una nuova escursione.

In caso di comunicazione della rinuncia – per qualunque motivazione – il giorno precedente a quello della partenza dell’escursione, la caparra versata andrà persa e la rinuncia all’uscita da parte del cliente non prevede in alcun modo rimborsi di tipo economico.

In caso di annullamento dell’escursione da parte della guida, ad esempio per mancanza di partecipanti, condizioni meteo, cause di forza maggiore o comunque non dipendenti dagli iscritti, è previsto il rimborso della caparra versata, oppure la possibilità di fruirne per una uscita futura, nell’arco dei successivi 3 mesi dalla data dell’escursione originaria.

Informazioni relative alla situazione epidemica da COVID-19

Al fine di tutelare tutti i partecipanti e nell’intento di collaborare al contenimento della patologia denominata COVID-19, è fatto esplicito divieto di iscrizione all’escursione –  sotto la propria personale responsabilità a chiunque, sottoposto ad esami, risulti, al momento della partecipazione, positivo al tampone per la ricerca del SARS-CoV-2;

Ogni partecipante, iscrivendosi all’uscita, accetta quanto sopra riportato e solleva la guida da responsabilità civili o penali riguardanti l’inosservanza delle indicazioni fornite, da seguire in materia di COVID-19.

Altre info: La guida si riserva di escludere chi non ritenesse idoneo per condizioni o equipaggiamento, per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o della sicurezza del gruppo. In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi. Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

Alcune foto di questo trek