Descrizione dell’escursione

Una gita che sta decisamente sul confine: prima di tutto quello tra Val Seriana e Val di Scalve, proprio nel cuore delle Orobie; e poi tra facile e difficile, tra “sviluppo” sciistico e valli dal paesaggio bucolico, tra vita moderna ed impianti minerari. Essendo escursione molto panoramica, con un dislivello alla portata, la salita del Monte Sasna (2229 m) è una grande camminata di crinale e facile cresta, che si svolge vicino alle più blasonate zone dei rifugi Coca, Curò, Barbellino, e parte dall’abitato di Lizzola per regalare scorci sulle principali vette orobiche, dalla Regina Presolana ai vari Diavoli – di Tenda e della Malgina – dall’Arera al Coca al Redorta ed al Recastello.

Ci troveremo in zone caratterizzate da un’antica attività volta all’estrazione di minerali ferrosi, come testimonia il villaggio minerario posto sul versante scalvino poco sotto il Passo della Manina, e completeremo un anello che si muove in parte sul tracciato del Sentiero delle Orobie, passando appunto per la Manina, con la sua caratteristica chiesetta dedicata alla Madonna Pellegrina, per divenire mano a mano più selvaggio, una volta puntata la vetta.

Grandi panorami in cima e poi discesa su sentierino verso il Passo di Sasna e con un po’ di avventura per alcune centinaia di metri su sfasciumi e dossi montonati un po’ fuori traccia, fino alle zone dell’Alpe omonima, con torbiere e laghetti oramai interrati. Da qui scenderemo a percorrere la splendida Val Bondione, perdendo quota attraverso un paio di scalini glaciali, fino a giungere alle zone della Miniera dei Lupi e di lì in breve su strada di fondovalle silvopastorale di nuovo a Lizzola.

Informazioni tecniche

Numero dei partecipanti : min 6/15 max.
Dislivello: +/- 980 m circa.      Quota massima raggiunta: 2229 m.
Lunghezza: 11 km circa.      Tipologia di percorso:
ad anello.
Livello di difficoltà: MEDIO+ (leggi qui cosa significa). Qualche tratto in discesa un po’ disagevole.
Tempo: 6 h 30′ soste incluse.      Pranzo: al sacco.

Costo dell’iniziativa: 20,00 €/persona (da pagare in contanti direttamente alla guida). 

Partenza da Milano, dietro alla stazione di LAMBRATEdal piccolo parcheggio su Via Rombon a fianco del distributore Q8 (raggiungibile con METRO linea verde, fermata Lambrate FS, vedi qui dove si trova) alle ore 7.00 con arrivo a loc. Lizzola (BG) alle ore 9.15. Possibili altri punti di ritrovo lungo la strada. Rientro a Milano previsto per le 19.00.
Viaggio: auto in condivisione. Le spese di viaggio saranno suddivise tra i partecipanti, esclusi gli autisti e la guida.

Per iscriversi è necessario contattare la guida via email scrivendo a donald@kalipetrekking.com.

Per attivare la copertura assicurativa INFORTUNI per i partecipanti è necessario nella mail di iscrizione riportare i propri dati anagrafici (nome e cognome, luogo e data di nascita, codice fiscale). Info, anche telefonicamente al numero 328 8398195.

Accompagnamento professionale tenuto da Donald Suzzi, Guida Ambientale Escursionistica, socio LAGAP (n.tess.116 www.lagap.org), regolarmente assicurata come da normativa vigente. P.iva 04068270406.

La quota comprende: Servizio di Guida Ambientale Escursionistica per tutta la durata dell’iniziativa e copertura assicurativa infortuni per gli accompagnati.
La quota NON COMPRENDE: tutto quello non definito nella “quota comprende”: il viaggio da e per punto di ritrovo, il pranzo al sacco, la merenda, ecc.

Equipaggiamento estivo obbligatorio:
Preferibilmente scarponi da trekking alti e impermeabili, in alternativa scarpa mid o bassa, ma da trekking e con suola scolpita. Abbigliamento a strati da trekking, giacca protettiva impermeabile, pile, piumino leggero nello zaino, fascia o berretto, guanti, occhiali da sole e crema solare, torcia frontale, consigliato un cambio completo da lasciare in auto (comprese le scarpe). Acqua (almeno 1,5 L). Consigliati bastoncini da trekking.

Altre info: La guida si riserva di escludere chi non ritenesse idoneo per condizioni o equipaggiamento, per la tutela della sicurezza della persona stessa e/o di quella del gruppo. In caso di motivata esclusione non sono previsti rimborsi di viaggi e di nessun altro tipo, se non l’eventuale quota di partecipazione versata, anticipi compresi. Si chiede di avvertire il prima possibile in caso di rinuncia all’escursione.

Alcune foto di questo trek

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment